Alessandro Mazzero Portfolio




alessandromazzero_portrait_low

About me
Il meteo di quegli anni diceva che dal giorno prima della mia nascita l’anticiclone cominciò a conquistare l’Italia a partire dalla Sardegna per poi rapidamente estendersi a tutte le Regioni italiane, il caldo, che fino a quel momento era stato senza eccessi con temperature tra 30 e 34°C, crebbe rapidamente avanzando di oltre dieci gradi. Era una giornata torrida anche quando ho imparato a correre in bicicletta dopo un solo colpo di pedale, seduto sul sellino in attesa di veder cadere gli ultimi bulloni che sostenevano le mie ruotine. Per il mio nuovo piccolo bolide avevo avanzato la richiesta di un piccolo fodero di stoffa nel quale riporre il mio fucile giocattolo, figlio di una generazione cresciuta con Tex Willer e i grandi western su rete4. Nel crescere non solo prendevo esempio da chi dall’esperienza si era già fatto i calli, ma univo i miei suoni ai loro, condividevo spazi, aria, merende, sogni. E cantavamo, oh cantavamo molto, imparavamo le canzoni a memoria perché è dalle canzoni che si estrapola il succo della vita quando sembra che tutto il resto sia avverso, canzoni che ancora oggi ricordo, sillabo, nette come una accetta sul legno d’inverno.

Contact
alessandro mazzero
T. +39 328 0204929
am.mazzero@gmail.com